+39 0831 617865Consegna free in Italia con ordine minimo 150€
News from Vinitaly

News from Vinitaly

A Vinitaly with a great appeal: five Due Palme’s wines won 5 Star Wines award during the International Wine Award 2016 contest. A confirmation from the old clients and a great interest from new potential traders. First of all: Due Palme’s sparkling bottle play an important role in the media scene in Puglia pavillon during the 50th edition of the most important trade fair for the Italian wine.

il governatore della Puglia e l'assessore regionale all'Agricoltura in visita da Due Palme

il governatore della Puglia e l’assessore regionale all’Agricoltura in visita da Due Palme

“We have recorded important numbers this year – said the President Angelo Maci – it was also high the approval of our proposal.”
We have introduced the last born in Due Palme: Amaluna “It’s the first charmat method made in Salento, and it’s a business initiative that give to our Company autonomy in the sparkling wine production process, because of a specific installation equipment with an investment of euro 1.5 million” – follow Angelo Maci.

de cillis con anna di martino

After the big success of the other Rosé Spumante wine Melarosa claimed by Angelo Maci, that conquered the market, it was decided to start with a high marketing valence project.
“We understood the market trend – explain Assunta De Cillis, General Manager of the Company.- After the huge success of the Spumante Melarosa, Due Palme feels ready to start a new important challenge for opening to a larger market. After a stop with the still wine, the UK is now interested to the sparkling wine. We confirmed not only old collaborations with strategic export countries as: Norway, Switzerland but also a great appeal in North Europe.”

Award won during the 50th edition of Vinitaly: Primitivo di Manduria dop Sangaetano 2014 (90), primitivo di Manduria dop Riserva “Ettamiano” 2011 (91), Salento igp Falanghina “Anthea” 2015 (90), Salento igp Susumaniello “serre” 2014 (90), Salice salentino dop rosso Montecoco 2014 (90).

Aggiungi il tuo commento

Commenta

Vinitaly: successo per Due Palme

Vinitaly: successo per Due Palme

Un Vinitaly dal grande appeal. Cinque riconoscimenti nell’ambito del Premio Enologico Internazionale 5 Star Wines ad altrettanti vini di Due Palme. Conferme dai clienti storici, notevole interesse da parte dei nuovi potenziali riferimenti commerciali e le Istituzioni che come ogni anno fanno visita allo stand della più grande cooperativa della Puglia.

Una notizia su tutte: le bollicine del Salento firmate Due Palme sono state le protagoniste della scena mediatica del padiglione della Puglia in occasione del 50° appuntamento con la fiera del trade più importante per l’Italia del vino.

«Abbiamo registrato numeri importanti anche quest’anno – commenta il presidente Angelo Maci – ed è stato alto il gradimento della nostra proposta».

A Verona è stato infatti presentato Amaluna l’ultimo spumante nato in casa Due Palme a Cellino san Marco «Si tratta del primo metodo charmat made in Salento – prosegue Maci – che è frutto di un’iniziativa imprenditoriale che rende la nostra cantina autonoma nella spumantizzazione a seguito dell’installazione di un impianto ad hoc che ha previsto un investimento di 1,5 milioni di euro».

de cillis con anna di martino

Una scelta determinata dal successo registrato negli ultimi anni dall’altro spumante voluto da Angelo Maci, il rosé Melarosa che ha conquistato il mercato ed ha posto le basi per un progetto dalla forte valenza commerciale.

 

«Abbiamo saputo leggere l’andamento dei mercati – spiega il direttore generale Assunta De Cillis. A fronte di un boom della spumantistica dopo il successo di gradimento registrato da Melarosa, la Due Palme si è sentita pronta ad affrontare una nuova importante sfida con la quale intende posizionarsi su un mercato ancora più ampio. Ottimi i riscontri dal mercato UK che dopo uno stop sui vini fermi attesta un’attenzione specifica per lo sparkling wine. Abbiamo avuto importanti testimonianze di sodalizi ritrovati e ulteriormente confermati con paesi strategici per l’export come i paesi dei Monopoli, dalla Norvegia alla Svizzera, con un appeal che si attesta su livelli alti da parte anche del Nord Europa».

 

Bollicine e premi che in questo 50° hanno visto sul podio cinque etichette di due Palme: Primitivo di Manduria dop Sangaetano 2014 (90), primitivo di Manduria dop Riserva “Ettamiano” 2011 (91), Salento igp Falanghina “Anthea” 2015 (90), Salento igp Susumaniello “serre” 2014 (90), Salice salentino dop rosso Montecoco 2014 (90).

Aggiungi il tuo commento

Commenta