+39 0831 617865Consegna free in Italia con ordine minimo 150€

Tecnologia

CANTINE-DUE-PALME-115-Custom
CANTINE-DUE-PALME-001-Custom
CANTINE-DUE-PALME-012-Custom
CANTINE-DUE-PALME-049-Custom
CANTINE-DUE-PALME-143-Custom
CANTINE-DUE-PALME-140-Custom

“SISTEMI INNOVATIVI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DEI VINI”

Un progetto realizzato nell’ambito del PSR Puglia Misura 124 – attuazione al progetto di cooperazione INNOVAVINO, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari e con l’Università del Salento).
Sono quattro gli obiettivi specifici dell’operazione:
• messa a punto di un disciplinare di valutazione della qualità delle uve in fase di conferimento mediante valutazione degli indici di maturazione;
• miglioramento della qualità dei vini mediante utilizzo di lieviti autoctoni selezionati;
• miglioramento della stabilità microbiologica mediante metodologie innovative per il controllo dello stato sanitario della cantina;
• caratterizzazione dei vini ottenuti a partire da varietà autoctone salentine per la componente polifenolica ad azione salutistica.

“SVILUPPO DI STRUMENTI TECNOLOGICI E SERVIZI INNOVATIVI DI ANALISI E COMUNICAZIONE DELLA DISTINTIVITA’ DEI PRODOTTI TRADIZIONALI JONICO SALENTINI PER RAFFORZARE LA PENETRAZIONE COMMERCIALE DELLA RETE DI PMI DEL DISTRETTO JONICO SALENTINO”

Un progetto realizzato nell’ambito del Programma Operativo Regionale FESR 2007-2013 Obiettivo Convergenza ASSE I – Linea 1.2 –Azione 1.2.4, AIUTI A SOSTEGNO DEI PARTENARIATI REGIONALI PER L’INNOVAZIONE :“Showroom esperienziale Dajs”, realizzato in ATS con un raggruppamento di imprese agroalimentare dell’area Jonico Salentina, l’Università del Salento ed il placet del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino che ha messo a disposizione la sede presso la quale sarà allestito l’innovativo concept di showroom entro gennaio 2014). L’obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare sistemi innovativi tecnologicamente avanzati che possano supportare la rete di PMI nel rafforzare la loro visibilità e posizionamento sui mercati, attraverso sia sistemi innovativi tecnologicamente avanzati che possano supportare la rete di PMI nel rafforzare la loro visibilità e posizionamento sui mercati, che un innovativo modo di comunicare con il consumatore. Nell’ambito del progetto sarà realizzato uno sperimentale “spazio esperienziale” (showroom) che, attraverso un ampio ricorso a mezzi di comunicazione multimediale, sistemi di stimolazione sensoriale, percorsi d’interazione personalizzata e di sviluppo delle conoscenze, siano in grado di comunicare al consumatore il valore unico dei prodotti tipici del Distretto jonico-salentino.

“PROMOZIONE DI PROCESSI ECO-SOSTENIBILI PER LA VALORIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI PUGLIESI (ACRONIMO ECO_P4)”

Cantine due Palme, in qualità di socio del D.A.Re, Distretto Agroalimentare Regionale, partecipa al progetto ECO_P4, in qualità di soggetto attuatore di attività di ricerca, in collaborazione con l’Università degli studi di Bari, dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti, con il Centro Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura Basile Caramia e la società Science Technology Consulting di Mesagne.
Le attività di ricerca e sviluppo sono finalizzate a:
• impiego sostenibile delle risorse nei processi produttivi delle imprese agroalimentari, in particolare si intende arrivare a sperimentare un prototipo per la distribuzione mirata dei prodotti fitosanitari e il recupero del fuori bersaglio in vigneti di uva da vino.
• promozione di impieghi alternativi e soluzioni di recupero energetico per la valorizzazione di sottoprodotti, scarti, reflui, residui agroindustriali, con particolare riferimento al recupero di principi attivi di interesse mediante biotecnologie microbiche, da sottoprodotti dell’industria enologica ed alla valorizzazione di scarti e reflui di processi industriali attraverso un recupero energetico operato mediante la messa a punto di processi di biofermentazione.
Il progetto è ancora in corso, si concluderà nel novembre 2014.
• Adesione in una quota societaria dello SPIN OFF Accademico e la nascita di una nuova impresa denominata

BIOCOMLAB .IMPRESA CON SOGGETTI IMPEGNATI IN CONTESTI INDUSTRIALI E ACCADEMICI PER DARE VITA AD UNA IDEA IMPRENDITORIALE SULLA PRODUZIONE DI LIEVITI DI QUALSIASI TIPO.“IRRIGAZIONE SOSTENIBILE E TECNOLOGIE AVANZATE: SPERIMENTAZIONE E TRASFERIMENTO DELLE INNOVAZIONI IN ORTOFRUTTICOLTURA E VITIVINICOLTURA (IRRI-TECH)”

Cantine due PalmeIstituto Agronomico Mediterraneo di Bari (IAMB)
Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (Bari)Sysman Progetti & Servizi (Mesagne – BR)DyrectaLab (Conversano – BA)
Un progetto di ricerca e di sviluppo industriale di un nuovo sistema di supporto decisionale (SSD) per la gestione aziendale dell’irrigazione, presentato recentemente nell’ambito del ‘Festival dell’Innovazione 2013’ della Regione Puglia. Il SSD sviluppato con il progetto HydroTech si basa sull’integrazione di una serie di componenti software ed hardware, quali:
• un modello di bilancio idrico delle colture in grado di fornire indicazioni sul bilancio giornaliero e sul livello di stress della coltura;
• un modulo di supporto decisionale che elabora le previsioni meteo e fornisce indicazioni sulla programmazione irrigua di breve periodo;
• un modulo di ottimizzazione che, a partire dalle serie storiche meteo pluriennali, è in grado di stimare il potenziale impatto sull’uso della risorsa (ad es. in termini di emungimento da falda);
• specifiche centraline elettroniche (datalogger) per l’acquisizione dei dati da sensori di campo e per il controllo remoto dei dispositivi irrigui;
• specifici sensori di campo per l’acquisizione continua dei dati meteorologici, per il monitoraggio continuo dell’umidità del terreno, nonché per il controllo remoto di idranti ed elettrovalvole;
• specifiche applicazioni informatiche (software), progettate per i moderni dispositivi ‘mobile’ (tablet, smartphone, ecc.) oltre che sui normali computer desktop e laptop, con interfacce-utente che consentono di gestire agevolmente ed in tempo reale la programmazione irrigua.
Il progetto ancora in fase di sperimentazione si concluderà nel 2014.