+39 0831 617865Consegna free in Italia con ordine minimo 150€
6 regole per degustare il vino. Liberate i sensi!

6 regole per degustare il vino. Liberate i sensi!

No. Non è solo una questione di vino, di bottiglie, della bontà del prodotto. Per la serie “la bellezza sta negli occhi di chi guarda”, anche le condizioni di chi si appresta ad assaporare un buon calice di vino sono da valutare per una buona degustazione. Il vino potrà anche essere eccezionale, ma cosa accade se chi lo beve è influenzato da fattori che alterano la degustazione? Semplice: quel vino rischia di passare come uno fra i tanti. E per noi che rientriamo fra quelli che il vino lo amano e non lo bevono come fosse una bevanda qualsiasi, questo è un errore da non commettere.

Ecco perché vogliamo stilare una lista di 6 regole per degustare il vino nel migliore dei modi possibili. Sei condizioni che, se rispettate, daranno vita alla poesia del vino, alle sue storie, alla parte più bella di un calice.

Pronti? Ecco le 6 regole per degustare il vino. Nulla di così complicato da seguire, ma che potrà regalare un’esperienza unica. Sono semplici regole per non alterare sapori e odori. Eccole qui:

  1. Non penserete mica di bere il vostro calice di vino con il naso tappato o la gola irritata, vero? Nossignore!!! Essere in salute è la prima regola per degustare il vino nel migliore dei modi. Il naso chiuso potrebbe inibire o alterare un aspetto fondamentale della degustazione, gli odori sprigionati dal bouquet del vino stesso. Ed essere in salute significa anche aver riposato bene, senza carenze di sonno.
  2. Potrebbe sembrare qualcosa di poco conto, in realtà non deve passare in secondo piano. L’orario che si sceglie per la degustazione del vino influisce nella sua percezione. Siamo abituati alle cene con gli amici e nessuno dovrebbe impedirci di bere vino in queste situazioni. Ma il momento più adatto per la degustazione è la mattina, quando il nostro corpo è più riposato e più pronto a mettere in funzione tutti i sensi.
  3. Sembra quasi superfluo doverlo specificare, ma durante una degustazione (che può comprendere più di qualche vino) è bene non esagerare con le quantità. Un assaggio e poi via, l’altra parte del vino si può anche versare nella sputacchiera. È bene non esagerare per due motivi: l’alcol può dare alla testa e poi dopo un po’ saranno anche i gusti a essere falsati.
  4. Non fumate! Per quanto possa sembrare un consiglio rivolto alla vostra salute, in questo caso accettiamo la libertà di ognuno di gestirsi come meglio crede e facciamo rientrare il nostro consiglio fra le 6 regole per degustare il vino nel migliore dei modi. Fumare è una di quelle azioni che altera la percezione, sia nel naso che in bocca, due parti essenziali per la degustazione. Quindi, almeno prima di prendere un calice in mano, sarebbe meglio non accendersi una sigaretta.
  5. Anche ciò che si mangia e si beve prima di una degustazione deve essere ponderato con attenzione. Tutto ciò che ha un sapore persistente deve essere assolutamente bandito! Non possiamo farvi una lista di ciò che non dovreste mangiare (non vogliamo neanche essere troppo fiscali), l’importante è stare alla larga dai sapori forti e che restano in bocca per molto tempo, tipo alcuni formaggi o il caffè. E, anche se non si mangia, occhio al dentifricio…
  6. Passiamo ora all’ultima delle 6 regole per degustare il vino, di certo non la meno importante. Anche se vi piace uscire da casa imbellettati e profumati (a chi non piace?!), sapendo di dover fare una degustazione sarebbe meglio non utilizzare il profumo. Per una volta dovrete evitare quei due puff sul collo. Il motivo è presto detto: deve essere il vino l’unico a emettere la sua fragranza e tutto ciò che è fuori dal calice non fa altro che confondere i nostri sensi. Abbiamo iniziato la lista delle 6 regole per degustare il vino dando importanza all’olfatto e le chiudiamo alla stessa maniera. Deve essere il vino l’unico protagonista.

Ecco la piccola lista delle 6 regole per degustare il vino nel migliore dei modi. Pronti per farvi raccontare una storia?