Due Palme ha inaugurato il nuovo impianto di imbottigliamento da 15.000 bottiglie ora

Comment: 0

Una serata che Due Palme non potrà dimenticare, quella dello scorso 3 luglio. La cantina di Cellino San Marco, nata 29 anni fa dall’idea del Presidente Angelo Maci, ha inserito un nuovo tassello alla voce sviluppo tecnologico inaugurando un impianto di imbottigliamento capace di produrre 15.000 pezzi ora. Il nuovo monoblocco isobarico ha preso il posto di una macchina che imbottigliava 11.000 pezzi ora, a testimonianza di come la produzione di Due Palme sia in continua crescita. Per rendersi conto dello sviluppo progressivo vissuto dall’azienda che fa capo ad Angelo Maci e al Direttore Generale Avv. Assunta De Cillis, basti pensare che 25 anni fa, quando Due Palme ha iniziato a imbottigliare, la prima macchina produceva appena 2.500 pezzi ora.

L’inaugurazione è stata condotta alla presenza di ospiti d’eccezione come Alessandra Pesce, Sottosegretario alle politiche agricole alimentari e forestali, Roberto Moncalvo, Presidente Nazionale di Coldiretti, Riccardo Cotarella, Presidente Nazionale e Mondiale degli Enologi, Luigi De Bellis, Professore dell’Università del Salento e Direttore del Dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche e ambientali, Al Bano Carrisi e Bruno Vespa, volti noti della televisione oltre che fini produttori vitivinicoli.

Dopo il taglio del nastro, nella suggestiva Sala Selvarossa colma di gente, gli ospiti hanno partecipato alla tavola rotonda dal titolo “Il futuro della viticoltura Salentina”. Intervistati dal Dott. Vespa hanno affrontato diversi temi, dallo sviluppo tecnologico al delicato problema della Xylella, passando dai cambiamenti climatici fino ai progetti di crescita a livello europeo. A tal proposito ci sono stati importanti contributi video inviati direttamente da Strasburgo dagli Europarlamentari On.li Paolo De Castro e Raffaele Fitto.

Tra i principali artefici di questa crescita c’è il Direttore Generale Assunta De Cillis, che ha visto Due Palme nascere e far diventare la grande azienda che è oggi: “La serata ha sancito l’ennesimo traguardo raggiunto da Due Palme. Abbiamo iniziato a imbottigliare 25 anni fa e siamo al quinto impianto di imbottigliamento, che abbiamo potenziato a partire da 2.500 pezzi ora fino agli attuali 15.000. Abbiamo adeguato la capacità produttiva perché negli ultimi tre anni abbiamo avuto un incremento delle richieste pari al 50%. Avevamo quest’obbligo per non perdere le fette di mercato occupate anche dal prodotto medio. Produciamo con orgoglio un vino democratico, in cui la qualità deve essere messa a disposizione di tutti i consumatori. Una cantina che premia il socio con qualità A, B e C ha anche l’obbligo nei confronti di chi produce la fascia più commerciale. È giusto che il prodotto venga vinificato come il resto della produzione e completi tutta la gamma, dai vini Top alle Entry Level. Siamo contenti che abbiano partecipato così tanti ospiti e siamo felici per i riconoscimenti ricevuti, che ci spronano a continuare il lavoro fatto di passione e nuovi obiettivi per il futuro”.