Il vino delle stelle. I segni zodiacali e i gusti in un calice

Comment: 0

“Che dice l’oroscopo oggi?”. Dite la verità, ogni tanto vi siete lasciati influenzare dalle righe lette sul giornale o da quello che qualche astrologo ha detto in tv! È capitato a tutti di farsi influenzare la giornata dal proprio oroscopo. E non c’è nulla di male, ovviamente. A meno che la cosa non lasci spazio alle psicosi, c’è un certo fascino al pensiero che il nostro umore e, perché no, le nostre fortune, siano associate al movimento degli astri. E il segno zodiacale da cosa dipende? Dal movimento delle stelle nel giorno in cui siamo nati. Caratteri e modi d’essere legati in qualche modo alle nostre costellazioni. Interessante, no?!

Ma…cos’è lo zodiaco? Tecnicamente, senza innalzarci a esperti che ovviamente non siamo, è una fascia della volta celeste, all’interno della quale avviene il percorso apparente del sole nel suo moto annuo, così come quello dei pianeti e della luna. Tutte le stelle che fanno parte dello zodiaco sono suddivise a loro volta in dodici costellazioni. La parola zodiaco deriva dal greco e significa “strada dell’essere vivente”. Grazie al moto di rotazione del nostro pianeta infatti, le dodici costellazioni sembrano in cammino attraverso lo zodiaco.

Ognuna delle dodici costellazioni ha dato vita ai segni zodiacali che ci vengono assegnati in base al periodo dell’anno in cui siamo nati. Secondo l’astrologia, come già detto, i nostri caratteri e soprattutto alcune caratteristiche peculiari degli stessi deriverebbero proprio dal nostro segno. Scelte e fortune sarebbero inevitabilmente influenzate dagli astri e dai loro movimenti. E il vino in tutto questo cosa c’entra?

Via abbiamo già proposto in questo pezzo come le fasi lunari abbiano influenzato, e lo facciano anche adesso in alcuni casi, produzione e imbottigliamento del vino. I nostri avi di sicuro gestivano semina e raccolti attraverso le varie fasi lunari. Se è vero che gli astri determinano il nostro carattere, in qualche modo influenzeranno anche i nostri gusti, almeno quelli generali. Ogni segno zodiacale può dunque avere un vino di riferimento. Vogliamo provare a giocarci su?

Per un carattere coraggioso come quello dell’Ariete c’è bisogno di un vino corposo e poco lavorato.

Il Toro, che ha un carattere caloroso, dà molta importanza ai profumi. Sarà il naso a guidarne la scelta.

Gli amici nati sotto il segno dei Gemelli saranno stati costantemente tacciati di avere le due classiche facce della stessa medaglia. Chi scrive queste righe vi capisce bene. Ma bisogna prendere il buono della cosa: la versatilità. Ecco perché ai Gemelli piacerà degustare vini diversi, per assaggiare sempre qualcosa di nuovo.

Per quanto riguarda il Cancro, il primo segno d’acqua, saranno fondamentali i profumi del vino. Ma anche la sua genuinità, con una particolare attrazione per le lavorazioni con tecniche antiche.

Si dice che il Leone abbia un carattere forte, molto orgoglioso. Ecco perché i suoi vini preferiti sono i rossi importanti, quelli dai nomi altisonanti.

Esattamente l’opposto per chi è nato sotto il segno della Vergine, più pratico e ordinario. Ecco perché la scelta dei suoi vini preferiti cadrà su quelli più semplici. Perché no, anche quelli della casa!

L’equilibrio, neanche a dirlo, è il tratto distintivo della Bilancia, solitamente un tipo sociale. Ecco perché i suoi vini saranno sempre ben bilanciati. A volersi sbilanciare, scusate il gioco di parole, né dolci né secchi.

Lo Scorpione invece è un segno forte, che fa della volontà il suo tratto distintivo più marcato. Ha bisogno di vini rossi intensi e complessi, magari molto invecchiati.

Arriviamo al saggio della comitiva, il Sagittario, che ama discutere ed emozionarsi. Berrà per questo sempre vini diversi, in cerca di emozioni nuove.

Il Capricorno ha le idee molto chiare. Ama la qualità, ma da ottenere a un prezzo che sia conveniente.

Chi è nato sotto la costellazione dell’Acquario, amante della compagnia, è attratto dagli odori e dai sapori, soprattutto da quelli nuovi. Diciamo che è uno a cui piace sperimentare.

Chiudiamo il cerchio con l’ultimo segno dello zodiaco, i Pesci. Tanta immaginazione per questo segno d’acqua, sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Ama gli spumanti, ma anche accostare vini e cibo con fantasia.

Che crediate o meno nell’astrologia e nei suoi effetti sull’uomo, ricordatevi di prendere questo pezzo con le pinze. Partecipate al gioco, se vi ritrovate nei gusti vuol dire che siamo dei geni. Se no, ehi…è solo un gioco. Si scherza, ovviamente…