Vendemmia in ritardo di circa 10 giorni

Comment: 0

L’annata si presenta in deciso ritardo rispetto alle rilevazioni storiche su tutte le varietà.

Questa settimana sono stati analizzati 97 campioni di uve. I dati rilevati indicano in generale una rallentata maturazione su tutti i vitigni. L’annata si presenta in deciso ritardo rispetto alle rilevazioni storiche su tutte le varietà. Gli Chardonnay rilevati hanno raggiunto i 14,07° gradi babo di media, su 16 Chardonnay campionati, con crescita nella settimana di appena 1,45°. Acidità totale 11,01 e ph 3,28. Siamo ancora lontani dalla vendemmia. Abbiamo un ritardo rispetto allo scorso anno di oltre 10 giorni. Nello storico delle maturazioni rilevate negli ultimi 10 anni non si hanno uguali. Per una completa maturazione sono necessari almeno altri 15 giorni. In generale, il Primitivo e’ cresciuto di 2 gradi babo in una settimana registrando una media, su 32 campioni di circa 12,60° gradi babo , Appare molto arretrato rispetto alle maturazioni storiche. Tra l’altro non si notano differenze significative tra la zona di Manduria e le altre zone di produzione come di solito accade. Anche qui il ritardo stimato è di oltre 10 giorni ed in molte zone si evidenzia scarsa invaiatura degli acini. Le uve di Negroamaro appaiono quelle più in ritardo. In molte zone l’invaiatura non è ancora partita. Questa settimana si è avuta una crescita settimanale di quasi 1,5º gradi babo su una media di 18 campioni rilevati. Il Negroamaro fa registrare un grado babo medio di circa 10.07° gradi babo. L’Aleatico registra su 3 campioni analizzati, un grado medio di 12.63° gradi babo. Il Moscato su 4 campioni rilevati ha raggiunto i 12,78° gradi babo. Il Merlot, ha registrato i 14,28° gradi babo crescendo di oltre 2,0 gradi settimanali. Fiano e Vermentino presentano una buona maturazione attestandosi entrambi a 13,80. A presentarsi anche quest’anno come fanalino di coda, la Falanghina con appena 8° gradi babo.

Tags: DuePalme