L'incidenza dei cambiamenti climatici sulla vite

Comment: 0

“Concimazione in tempi di cambiamenti climatici. Fertilizzazione minerale della vite, maggiore qualità al vino”.

“Concimazione in tempi di cambiamenti climatici. Fertilizzazione minerale della vite, maggiore qualità al vino”. È questo il titolo del meeting che si svolgerà giovedì 6 febbraio alle ore 16,30 presso la sala Selvarossa di Cantine Due Palme di Cellino San Marco. Relatori della serata saranno i professori Riccardo Cotarella, Presidente mondiale degli enologi, e Attilio Scienza, docente ordinario di "Viticoltura" presso l'Università degli Studi di Milano. Segue la relazione del dottor Pietro Costanza, product manager senior di Eurochem, che presenterà una sintesi dei risultati ottenuti con i prodotti Nitrophoska special ed Entec Perfect. I lavori saranno introdotti dall’enologo Angelo Maci, Presidente di Cantine Due Palme. Dunque, alla luce dei grandi cambiamenti climatici oggi ci s’interroga su quale sarà il futuro della nostra viticoltura e di come va affrontata questa emergenza agraria. Le viti, infatti, sono sempre più sottoposte a stress. Un tema importante che sarà trattato è soprattutto quello della nutrizione del vigneto giacché una corretta concimazione aumenta le difese abiotiche della pianta stessa portandola a produrre in maniera adeguata. Il progetto Eurochem, “nutrire il vigneto”, ha l’obiettivo, ambizioso e strategico per tutto il settore viticolo, di comunicare all’intera comunità agricola che la concimazione è una pratica colturale straordinaria perché rappresenta un’arma formidabile in mano al viticoltore per la valorizzazione del terroir e l’incremento del reddito. “Il convegno è di straordinaria importanza per tutti gli operatori del comparto poiché saranno affrontate le tematiche che riguardano le preoccupazioni circa l’aumento della temperatura e la ricaduta che ha sulla produzione di uva da vino”, ha precisato il Presidente Angelo Maci.